Questo lungo periodo di fermo che continua a protrarsi è per tutti psicologicamente più o meno faticoso, cerchiamo allora di alleggerirlo allietando i nostri pasti (che essendo bravi italiani sono per noi un momento importante della giornata) con i vini che preferiamo. Badia di Morrona ha preparato un’offerta molto interessante: acquistando un minimo di 40 € dei

Il VignaAlta 2016 Terre di Pisa DOC di Badia di Morrona vince il “faccino” nella Guida di Doctorwine con 95/100 punti. Quest’anno più di sempre il VignaAlta 2016 Terre di Pisa vince tanti premi che ne riconoscono il livello qualitativo altissimo. Infatti, anche Daniele Cernilli, tra i più quotati degustatori al mondo, ha attribuito a questo vino

La vendemmia 2019 procede, per adesso, al meglio. In Toscana a maggio l’andamento stagionale era in notevole ritardo rispetto alle medie stagionali, le piogge ininterrotte per un mese avevano bloccato lo sviluppo dei grappoli e fatto concentrare le piante sulla parte vegetativa. Da giugno ad oggi le piante hanno velocemente recuperato grazie al sole e al

Gaslini Alberti, da ottant’anni la famiglia del vino in terra pisana Pubblicato il 02 luglio 2019 | 09:42 A Badia Morrona di Terricciola, unica proprietà dal 1939 per 110 ettari di vigne, la maggior parte Sangiovese, e 40 di oliveti. Nei casali, 120 camere e un ristorante. Seicento ettari di terreno di cui 110 a vigneto,

BADIA DI MORRONA, I SODI DEL PARETAIO 2017 Articolo di: Fabiano Guatteri La famiglia Alberti produce vini Chianti dal 1939 e dispone di circa 110 ettari dei quali la metà sono coltivati a sangiovese. Tra i Chianti prodotti uno giovane, che si avvicina di più al vino quotidiano beverino e fresco, più che alle bottiglie da stappare nelle grandi occasioni