Tutti noi coinvolti nella vendemmia 2018 a Badia di Morrona abbiamo il desiderio di dare ormai per avviato l’andamento della vendemmia verso un indiscutibile livello quantitativo. Occorre tuttavia osservare però che il livello qualitativo della vendemmia può dirsi certo solo per quanto già in cantina.

Non provate infatti a chiedere pronostici sulla vendemmia ad agronomi o enologi perché i più di loro sono incredibilmente superstiziosi e vi risponderanno solo con un laconico: “è ancora da vedere”.

E quindi limitiamoci ai dati certi e lasciamo stare quelli incerti o presunti tali!

Le uve per i vini bianchi sono in cantina e quindi possiamo affermare senza tema di smentita che i nostri Felciaio, da uve Vermentino 100% e Suvera da uve Chardonnay, Viognier e Vermentino, saranno vini frutto di una splendida vendemmia 2018.

Prima l’acciaio e poi qualche mese di cemento e bottiglia dopo la vendemmia e la vinificazione dovrebbero darci un Felciaio profumato e ricco di sapidità. Caratteristica tipica della nostra azienda, che in linea d’aria dista dal mare circa 30 Km.

Anche i vitigni per La Suvera sono tutti in cantina. La permanenza in barrique di secondo e terzo passaggio per lo Chardonnay servirà a renderlo più complesso e ricco. Inox più cemento per Viognier e Vermentino daranno vini freschi e ricchi di profumi. Entrambi i vitigni, nel blend con lo Chardonnay, daranno un vino complesso ed elegante, adatto a migliorare in bottiglia per qualche anno.

Anche per il Merlot è già finita la vendemmia e quindi, tanto per rispettare la superstizione dei tecnici, buona parte del N’Antia 2018 è al sicuro. Per la restante parte, cioè Cabernet Franc e Sauvignon aspettiamo gli eventi …

Eventi che attendiamo anche per il vitigno principe di Toscana e di Badia di Morrona il Sangiovese. Con esso si produce l’80% circa de I Sodi del Paretaio Chianti DOCG oltre che il 100% del Chianti Riserva. 100% anche per VignaAlta che viene prodotto solo nelle annate in cui la qualità lo consente. Facciamo quindi finta di non dire che produrremo questo vino quest’anno, ma non divulgate la notizia!

Chi conosce i nostri vini si starà chiedendo: e il Syrah per il Taneto? Tranquilli è già in cantina e quindi anche buona parte di questo vino è al sicuro.

E il Piemonte? Il Pinot Nero prodotto a Poderi dei Bricchi Astigiani, base del nostro Blanc de Noir Spumante DOC Piemonte è già stato vendemmiato e ci aspettiamo ottime bollicine dalla nostra azienda che vive la sua prima vendemmia biologica certificata al 100%.

Il Bricco San Giovanni rosato 2018 sarà un vino ottimo. Barbera e Pinot Nero per questo vino sono raccolti e già se ne comincia a vedere il delicato color rosa che lo contraddistingue.

Anche la vendemmia della Barbera, il vitigno principale dei vini di Poderi dei Bricchi Astigiani è in fase di raccolta e la qualità è ottima, oltre che biologica

Tutto bene? Non osate dire così! Piuttosto si può solo dire: “Per ora tutto bene”

Rosato su vigneto Bricchicolombana 5Merlot vendemmia